Nella sezione dedicata del sito – “Area tecnica”, è consultabile il Bollettino Fitosanitario n. 13 del 18 ottobre 2019.

L’attività della mosca delle olive, rilevata nelle tre macroaree, desta preoccupazione solo in alcuni agri tra quelli monitorati.

L’infestazione attiva è minima e pertanto lontana dalla soglia di intervento ad eccezione di alcune contrade in agro di Andria, Paloo del Colle, Ruvo di puglia e Adelfia in cui è stata superata la soglia di intervento.

Strategia di difesa integrata – interventi chimici curativi: Nel caso di superamento della soglia di intervento utilizzare esclusivamente le seguenti sostanze attive: dimetoato, fosmet e acetamiprid secondo le modalità di impiego riportate in etichetta e nel numero massimo di 2 interventi l’anno, indipendentemente dall’avversità da controllare.

Fase fenologica olivo: accrescimento secondario drupe.

Condizioni climatiche: non sono favorevoli all’infestazione.

Ricordiamo che i tecnici Assoproli Bari sono disponibili presso le Cooperative associate per illustrare più dettagliatamente la situazione fitosanitaria in corso e che per ogni altra eventuale informazione è possibile contattare il numero verde 800609660.

Condividi questo post su: