News

Lo staff tecnico Assoproli Bari informa gli olivicoltori  circa un problema fitosanitario osservato sull’olivo che si sta evidenziando con la diffusa presenza di disseccamenti di porzioni vegetative apicali di 1-2 anni, facilmente individuabili nella chioma dell’olivo.7033810

Il fenomeno è determinato da un insetto, il dittero Cecidomia Suggiscorza dell’olivo (Resseliella oleisuga), il cui danno viene spesso scambiato dai produttori olivicoli con quello derivato dalle lesioni di ovideposizione di cicala (Cicada orni) o, peggio ancora, visto il diffuso e giustificato allarme per la X. fastidiosa, con quello dei disseccamenti causati dal batterio.

Per saperne di più scarica il documento

 Like

Con “NOI FRA I FRANTOI” l’Assoproli ritorna nelle scuole

per educare gli alunni alla cultura dell’alimentazione

e accompagnarli alla scoperta dell’olio extra vergine di oliva di qualità

Con “NOI FRA I FRANTOI” l’Assoproli di Bari,  rivolge ancora una volta l’attenzione al mondo della scuola, coinvolgendo alunni docenti e genitori, per promuovere una cultura dell’alimentazione, basata sulla genuinità e sulla qualità del ricco paniere di prodotti agroalimentari della nostra terra. Al centro del progetto, naturalmente, l’olio extra vergine di oliva, uno dei prodotti fondamentali delle dieta mediterranea.

“NOI FRA I FRANTOI” si pone in linea di continuità con le altre iniziative realizzate dall’Assoproli  nella sua trentennale attività di presenza sul territorio a fianco dei produttori olivicoli e dei consumatori. Esso è volto a educare e promuovere le buone abitudini alimentari attraverso progetti formativi e ricreativi destinati a tutti i suoi consumatori sin dall’età scolare.

Col progetto “NOI FRA I FRANTOI”, l’Assoproli intende prendere per mano gli scolari, insieme ai docenti e ai genitori, per accompagnarli nella scoperta del grande patrimonio olivicolo della nostra terra, dei profumi, dei sapori e dei colori che si colgono nei nostri frantoi. Al tempo stesso, promuovere la conoscenza delle caratteristiche distintive dell’olio extra vergine di oliva di qualità e le sue proprietà benefiche per la salute. Oltre a favorire l’apprendimento delle buone pratiche produttive adottate all’interno dei nostri frantoi perché la qualità non ha segreti.

Scarica la brochure

 Like

Prorogati i termini di iscrizione al Corso ITS (Specializzazione Post-Disploma) di “Tecnico Superiore in Agricoltura Biologica” Annualità 2016-2018. Sarà possibile iscriversi entro il 12 ottobre 2016.

Il percorso prevede oltre 2000 ore di formazione di cui 800 in stage. Disponibili anche borse di studio.
Si tratta di una vera opportunità per giovani appassionati di agricoltura: la percentuale di occupazione, a corso concluso, è infatti molto alta.

Sono aperte le iscrizioni per il nuovo Corso tecnico per Aspiranti Assaggiatori di Olio di Oliva Vergine.
Il corso avrà inizio il giorno 9 ottobre 2016 e si terrà ad Altamura presso il Bikò, Bio Bar & Store, sito in via Monte Rosa 9.
Le lezioni proseguiranno nei giorni: 16 e 23 ottobre, 6 e 13 novembre, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00 per un totale di 36 ore.
Clicca qui per il download della scheda di iscrizione da compilare ed inviare a pinto@assolavorobari.it oppure bikobiobar@yahoo.com

 Like

Assoproli Bari, la più grande organizzazione di produttori olivicoli del territorio, mette a disposizione del mondo agricolo un ulteriore, importante, servizio. Con Determinazione Dirigenziale del 01/06/2016 della Regione Puglia  è stato autorizzato come Centro Prova – Codice 02/RP/2016 –  per il servizio di controllo  e taratura delle attrezzature utilizzate per la distribuzione dei prodotti fitosanitari.

Sensazioni positive da quasi tutta Italia per una buona fioritura.
Le recenti grandinate che hanno colpito le province del nord della Puglia hanno fatto temere il peggio.
A tranquillizzare gli animi c’è proprio Gianni Martellini, responsabile qualità di Assoproli Bari: “La grandinata ha interessato i comuni di Giovinazzo, Bisceglie e marginalmente Trani. Sono stati piuttosto ingenti a Giovinazzo ma, attenzione, su altre colture. I danni per lolivo sono minimi. Su Bisceglie e Trani persino trascurabili. Inoltre ha gradinato nel sud est barese a Noci e Putignano dove però abbiamo una olivicoltura marginale, consociata e per autoconsumo, quindi ininfluente sul mercato all’ingrosso. Insomma, qui tutti tranquilli.
Leggi tutto l’articolo su teatronaturale.it

Avvertenza: questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, all’installazione di tutti o di alcuni cookie, si veda l’informativa sui cookie Vai alla informativa sui cookie

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close